Sviluppatore: Melazeta
Produttore: Comune di Bologna, Progetto ROCK
Anno: 2019
Piattaforma: iOS, Android
Genere: Avventura grafica

Descrizione

WunderBO è un videogioco che mira a valorizzare il patrimonio culturale della città di Bologna. Sviluppato da Melazeta, azienda vincitrice di Playable Bologna (bando cofinanziato dal Comune di Bologna e dal Progetto ROCK a cui ha prestato la propria consulenza anche IVIPRO), il videogame è un’avventura hidden object basata su puzzle ed enigmi che invita a conoscere ed esplorare il patrimonio cittadino a partire dalle collezioni conservate al Museo Civico Medievale e al Museo di Palazzo Poggi. Leggi lo speciale sul bando.

Location

Chi gioca si ritrova a raccogliere i reperti di Ferdinando Cospi, Ulisse Aldrovandi e Luigi Ferdinando Marsili, eminenti personalità dello scenario culturale bolognese. Dialogando con loro, e con il loro supporto, l’utente avrà modo di progredire nell’avventura e completare la propria Wunderkammer. All’interno delle sale del Museo Civico Medievale e del Museo di Palazzo Poggi spiccano oggetti affascinanti come il calendario runico, composto da otto tavolette di bosso scolpite e incise su entrambi i lati. Di queste, soltanto sei servivano a indicare i dodici mesi dell’anno, mentre la prima e l’ultima della serie sono adorne di figure e simboli religiosi. O le terre sigillate: terre molto tenere utilizzate principalmente come medicinali. La raccolta di queste terre era spesso preceduta da rituali magico-religiosi; venivano quindi ripulite da materiali estranei, disciolte in acqua e mescolate con succhi vegetali.
Ogni progresso nel gioco può essere condiviso via social, invitando di fatto altri utenti a partecipare alla caccia al tesoro: il medium videoludico diventa quindi ponte ideale tra le realtà museali cittadine, che l’utente è chiamato a visitare per sbloccare alcuni dei reperti, e l’approccio ludico-partecipativo tipico dei social media, luoghi per eccellenza della condivisione.